Se hai scelto un nostro prodotto, questa è casa tua.

Grazie per aver acquistato un materasso Koils. Hai scelto di riposare su un prodotto italiano di alta qualità, frutto di una lunga esperienza manifatturiera e sartoriale, in grado di dare il sostegno più corretto al tuo corpo garantendoti la massima igiene.

Qui troverai servizi, strumenti e informazioni che ti aiuteranno a prenderti cura del tuo acquisto pregiato, e conservarne intatte nel tempo le caratteristiche che lo rendono unico.

La Cura del tuo Koils

Con alcune semplici attenzioni, potrai assicurare una lunga durata al tuo materasso, che ti ripagherà donandoti per lunghi anni le sue prestazioni superiori.

Uso e Manutenzione

  • Evita di piegare o arrotolare il materasso: danneggeresti irreparabilmente la struttura interna del prodotto. In caso di trasloco, imballa il materasso con cura, mantenilo piatto e trattenilo con un supporto idoneo.

  • Per garantire una maggiore durata e il mantenimento delle caratteristiche di qualsiasi materasso, gira il materasso e fallo ruotare (testa e piedi) periodicamente.Ti consigliamo di effettuare queste operazioni soprattutto quando il materasso è nuovo per permettere allo stesso di assestarsi: ogni 15/20 giorni per i primi 3 mesi, dopo sarà sufficiente 1 o 2 volte all’ anno.

  • Utilizza fodere coprimaterasso per evitare la formazione di macchie.

  • Non agire a strappo sulle maniglie che servono per posizionare il materasso sulla base.

  • Evita di saltare sul materasso, potrebbe danneggiare irreparabilmente la struttura interna del prodotto.

  • Non utilizzare solventi o sostanze chimiche se il tessuto di rivestimento si macchia. Per macchie di natura organica, ti consigliamo per motivi igienici di cambiare il materasso.

  • Non usare il ferro da stiro e l’asciugacapelli sul tessuto.

  • Non utilizzare vaporizzatori o sterilizzatori a vapore per “igienizzare” il materasso. Questo tipo di manutenzione non risolve il problema del proliferare degli acari ma pregiudica la consistenza e la durata degli strati interni.

  • Spazzola delicatamente o usa aspiratori a bassa potenza per rimuovere la polvere: non utilizzare mai battipanni e aspiratori ad alta potenza.

Sicurezza

  • Evita di lasciare alla portata dei bambini l’involucro plastico di protezione del materasso, potrebbe diventare un gioco pericoloso con il rischio di soffocamento.

  • Per ragioni di sicurezza evita di fumare a letto e di esporre il materasso a fonti di calore eccessive e dirette.

  • Verifica la compatibilità d’uso di termocoperte e coprimaterassi termici che potrebbero pregiudicare la consistenza e la durata degli strati interni.

Smaltimento

Anche se il materasso Koils ha una lunga vita, potresti avere la necessità di smaltire il prodotto. Per sapere come disfarti del materasso, consigliamo di chiedere al Comune di residenza. L’azienda garantisce che ogni materasso viene prodotto utilizzando materiali di prima scelta e viene sottoposto a rigidi controlli al fine di garantire la qualità e corrispondenza delle caratteristiche tecniche.

Garanzia

Registrazione Garanzia

Registrare la Garanzia per il tuo materasso Koils, ti permetterà di avere un’assistenza rapida in caso di necessità.

I tuoi dettagli personali

Dettagli del Materasso

Condizioni di Garanzia

Questo materasso fruisce di una garanzia di conformità (secondo quanto previsto dal Decreto Legge del 6 settembre 2005, Codice al consumo N° 206) e di qualità del prodotto, valida due anni dalla data di consegna. La garanzia di conformità è operante nel territorio europeo ed italiano qualora il difetto di conformità, che renda inidoneo il materasso all’uso a cui è destinato, venga denunciato entro due mesi dalla data in cui viene constatato il difetto, a mezzo lettera raccomandata, telegramma o fax da inviarsi al venditore.

La qualità del materasso è subordinata al fatto che il medesimo sia stato usato correttamente (uso non improprio) e siano state osservate le norme d’uso e manutenzione, e in particolare:

  1. Sia stato utilizzato su una base adeguata

    Una base inadeguata può compromettere in modo grave la struttura del materasso e le sue prestazioni, pertanto

    • la base deve essere elastica ma non eccessivamente cedevole;
    • la base deve aver dimensioni uguali o maggiori delle dimensioni del materasso;
    • i materassi matrimoniali necessitano di supporti senza longheroni centrali sopraelevati rispetto al piano delle doghe;
    • in caso di utilizzo di vecchie basi è necessario verificare l’idoneità con il rivenditore.
  2. Sia stato usato su una base aerata

    La base deve garantire una corretta aerazione. In particolare:

    • per i materassi in lattice di gomma e in schiuma di poliuretano è necessario l’utilizzo di una base con doghe aventi larghezza non superiore a cm 7;
    • per i materassi a molle è da preferire una base con superficie il più possibile uniforme.
  3. Non sia stato piegato, arrotolato o legato strettamente

    Queste azioni possono danneggiare irreparabilmente la struttura.

  4. Non sia stato bagnato

    Bagnare il materasso con liquidi di qualsiasi natura può compromettere la sua consistenza e salubrità.

Norme Generali

La procedura di sostituzione in garanzia sarà effettuata unicamente “in seguito alla denuncia inoltrata al venditore tramite lettera raccomandata, telegramma o fax entro due mesi dalla data in cui viene constatato il difetto”.

La durata della garanzia sui materassi è così suddivisa:

  • Garanzia di 2 anni sui difetti di fabbricazione;
  • Garanzia di 5 anni sull’affossamento di tutti i modelli, tenendo presente le tolleranze fisiologiche dei prodotti (+/-2 cm in largezza,lunghezza e +/- 5% rispetto l’altezza, normativa UNI EN 1334)
  • Garanzia 10 anni sulla rottura del molleggio.
  • in caso di utilizzo di vecchie basi è necessario verificare l’idoneità con il rivenditore.

Per garanzia si intende la sostituzione, o riparazione gratuita per difetti imputabili al materiale o al processo di fabbricazione del materasso.

Eventuali affossamenti, entro le tolleranze, o dovute alla base di appoggio difettosa, o ancora cattiva manutenzione per mancata osservazione delle prescrizioni indicate sulla garanzia, non rientrano nella copertura della stessa.

Consigli Utili

Prima di procedere alla contestazione del prodotto per eventuali dimensioni errate, è bene sapere come si effettua la corretta misurazione di un materasso. Essendo prodotti imbottiti, vi è una normativa europea “UNI EN 1334” che stabilisce una tolleranza del +/-2 cm sulla lunghezza, larghezza e +/-5% in altezza.

La corretta misurazione di un materasso si effettua misurando la distanza tra le due superfici e non dalla fascia laterale (Vedi Fig.1).

Altra problematica ricorrente è l’affossamento che si va a creare nella parte centrale del materasso (dove poggia il bacino).
Nella maggior parte dei casi l’avvallamento non è causato da un cedimento strutturale del materasso (in tale caso vi è la copertura della garanzia), ma da altri fattori. Il più frequente è legato alla rete su cui poggia il materasso, le cui doghe possono risultare usurate o snervate e fornire un sostegno inadeguato, incurvandosi eccessivamente. Per verificare se l’apparente affossamento del materasso  sia causato dalla rete, sarà sufficiente trasferirlo a terra o su una base rigida adagiandolo dalla parte che presenta l’avvallamento, (vedi Fig.2) ed esercitare una pressione sul piano opposto; solo nel caso in cui si rigeneri immediatamente l’affossamento nel punto corrispondente, il materasso risulterà effettivamente da sostituire a causa del proprio cedimento strutturale.

Nella maggior parte dei casi l’affossamento tenderà a sparire o a ridursi sensibilmente, mentre la resistenza alla pressione esercitata nel punto corrispondente all’affossamento risulterà uguale a quella di qualunque altro punto del piano di appoggio. In questo caso è evidente che la soluzione del problema sarà cambiare la rete e non il materasso.
Alcune volte si verificano da parte del cliente delle contestazioni legate a sensazioni di portanze difformi tra la parte abitualmente utilizzata e quella centrale del materasso con il conseguente pronunciamento di quest’ultima facendo assumere al materasso un aspetto detto a “schiena d‘asino”. Nella maggior parte dei casi, questo problema è dovuto all’utilizzo di un supporto non idoneo e caratterizzato dalla presenza di traverse sopraelevate rispetto al piano delle doghe (vedi Fig.3) che oltre a deformare il materassonon offrono il giusto supporto in quanto non possono garantire un’ elasticità uniforme sull’intera area di appoggio.

N.B.: i materassi matrimoniali necessitano di supporti senza longheroni centrali sopraelevati rispetto al piano delle doghe (vedi Fig.4).

in caso di utilizzo di vecchie basi è necessario verificarne l’idoneità al momento dell’acquisto. Un altro fattore da tenere presente è quello dell’assestamento delle imbottiture causato dall’utilizzo frequente. In questo caso il materasso presenta un leggero schiacciamento del piano di appoggio soprattutto nella parte centrale (più stressata dal peso del corpo che sostiene) ma la sua funzionalità non è compromessa, essendo il sostegno del peso esercitato principalmente dal massello interno al materasso e non dalle ovatte trapuntate.